Nonostante la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro dovrebbero essere gli interessi primari per le imprese, gli infortuni putroppo continuano a verificarsi. Nel mondo sono oltre 2,78 milioni i decessi e 374 milioni gli infortuni causati da incidenti sul lavoro (incluse le malattie professionali). Secondo i dati INAIL, in Italia avvengono in media 415.000 infortuni all’anno di cui circa 600 hanno delle conseguenze mortali.

L’Organizzazione Internazionale di Normazione ha pubblicato nel marzo 2018 la norma UNI EN ISO 45001. Questo standard costituisce la prima norma a livello internazionale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, stabilendo delle linee guida per ridurre i rischi in ambito lavorativo e migliorare la salute e il benessere dei lavoratori.

La ISO 45001 con il suo focus sulla valutazione dei rischi, è uno strumento per migliorare le performance di prevenzione nelle imprese e aiutare le stesse a contrastare in maniera efficace il fenomeno degli infortuni professionali. Inoltre, il suo approccio gestionale e organizzativo consente di far crescere una cultura di impresa interessata alla salute e alla sicurezza sul lavoro non soltanto come un adempimento normativo, ma come un’opportunità di miglioramento e crescita complessiva delle performance aziendali.

La norma è stata progettata condividendo la struttura cosiddetta “di alto livello” (HLS), che consente una perfetta integrazione e un perfetto allineamento anche alla ISO 14001 sull’ambiente al fine di facilitare i processi per garantire una compliance integrata per le aziende e le organizzazioni.

I Vantaggi

La norma ISO 45001 consente alle organizzazioni di qualsiasi dimensione e di qualsiasi settore di attuare un sistema di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro che aiuta l’impresa a gestire meglio i rischi e a migliorare le loro prestazioni attraverso la creazione e l’attuazione di politiche e di obiettivi efficaci.

I vantaggi derivanti dall’applicazione della norma includono:

- la riduzione degli incidenti sul lavoro

- la diminuzione dell’assenteismo con conseguente maggiore produttività

- un miglioramento del morale dei lavoratori

- la capacità di soddisfare gli obblighi legali e normativi dell’organizzazione

- un miglioramento dell’immagine e della reputazione.

Inoltre, è importante sottolineare che le aziende già certificate OHSAS 18001:2007 ("Occupational Health and Safety Assessment Series") possono entro marzo 2021 effettuare il passaggio alla certificazione ISO 45001 che, di fatto ha sostituito la precedente.

         >> Privacy

© 2019 Adenzia. All Rights Reserved. Designed By GalaSystem